Competenze E: Dalle successioni modulari alle leggi di corrispondenza

Suggerimenti per l’utilizzo dei materiali L’insegnante:

  • ha a disposizione per ogni competenza: (1) gruppi di prove (powerpoint) concepite per il loro uso in classe attraverso la LIM e (2) una guida per l’insegnante contenente l’elenco ragionato di possibili/probabili risposte degli alunni;
  • ogni gruppo di prove è preceduto da una slide con i principali obiettivi di apprendimento collegati tramite link a termini dei Glossari e altri costrutti; l’insegnante ha quindi la possibilità di condividere con gli alunni aspetti topici del quadro teorico dell’early algebra man mano che emergono durante l’attività;
  • può decidere di iniziare da qualsiasi gruppo di problemi, ‘risalendo’ o ‘scendendo’ lungo i livelli scolastici; un insegnante di scuola secondaria, per esempio, può anche iniziare dalle prove dei primi anni della primaria e passare poi a quelle successive in base al tipo di risposta che ottiene dalla classe.;
  • le prove per la secondaria di secondo grado possono costituire dei test d’ingresso per alunni in uscita dalla secondaria di primo grado.

E1. Conoscere i concetti base legati a: successione, modulo, analogia strutturale (intuire il concetto di infinito).
E2. Riconoscere ed esprimere in vari linguaggi la relazione fra il numero di posto e il relativo elemento di una successione figurale.

E3. Riconoscere ed esprimere in vari linguaggi la relazione fra il numero di posto e il relativo elemento di una successione aritmetica.
E4. Risolvere situazioni problematiche aventi per oggetto il confronto tra due progressioni aritmetiche attraverso l’uso della rappresentazione tabulare e saper passare dalla relazione funzionale diretta a quella inversa
E5 (Metacompetenza): saper affrontare situazioni problematiche che comportano l’acquisizione di competenze specifiche (E1-E4) e la capacità di correlarle fra loro e con le competenze (A-B-C-D-F).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Curricolo Early Algebra. Contrassegna il permalink.